NEWS
martedì 23 maggio 2017 ore 08:55
S. Desiderio
IL GIORNALE IN EDICOLA
LETTERE
19 marzo 2017

Lodi AL VOTO

L’unica forza

che mette

i soldi

di tasca propria

Il M5S di Lodi ha organizzato un evento dedicato agli imprenditori, agli artigiani e alle giovani start-up.

“La piccola imprenditoria, gli artigiani e i commercianti rappresentano l’ossatura dell’economia del nostro territorio e il M5S è da sempre attivo nella tutela e salvaguardia di queste attività economiche” dichiara Casiraghi.

“Non è un caso che tra i primi eventi pubblici della campagna elettorale che abbiamo organizzato figuri una serata per i piccoli e medi imprenditori. Il lavoro è un punto indispensabile per lo sviluppo del territorio, e le piccole e medie imprese rappresentano l’ossatura della nostra economia locale. In un periodo di forte affanno per le imprese abbiamo quindi pensato ad una serata per fornire un’occasione concreta a chi trovandosi in difficoltà necessita di risposte certe.”

L’evento si terrà Venerdì 24 marzo a Lodi presso la sala Granata in via Fanfulla 3, vedrà l’intervento dell’avvocato Marcello Pistilli, avvocato specializzato in diritto bancario, che parlerà di rapporti con le banche e illustrerà quali siano gli strumenti a disposizione degli imprenditori indebitati per poter far fronte alle criticità economiche della propria azienda e facilitarne la ripresa.

Inoltre avremo la partecipazione del Consigliere regionale Stefano Buffagni che spiegherà le opportunità del microcredito e come usufruire degli strumenti di credito agevolato a disposizione di commercianti, imprenditori e start-up.

Oltre al microcredito nazionale che permette di accedere a prestiti fino a 25 mila euro illustrerà il progetto Intraprendo, un canale di microcredito di Regione Lombardia che permette di accedere a prestiti fino a 65 mila euro senza dover passare dall’intermediazione bancaria, uno scoglio per tutti quegli imprenditori che negli ultimi anni hanno avuto qualche problema con le banche.

I due progetti di microcredito sono sostenuti anche grazie al taglio compensi dei portavoce del M5S, perché mentre tutti si affannano a parole per aiutare le imprese, il Movimento 5 Stelle è l’unica forza politica che ci mette i soldi di tasca propria per far ripartire l’economia italiana!

Il M5S invita tutti i cittadini, imprenditori, artigiani e commercianti a partecipare all’iniziativa pubblica.

Abbiamo anche invitato Confartigianato, Assolombarda, l’Unione degli artigiani, Coldiretti, Asvicom e Confcommercio Lombardia, chiedendo di informare tutti i loro associati.

Movimento 5 Stelle

Lodi

Precisazione

Marazzina

è stato eletto

con una lista

civica

Buongiorno Direttore,

sul Cittadino on line ho potuto leggere sull’articolo «Dramma di Casaletto, sabato la solidarietà dei sindaci al ristoratore» che il sindaco di Casaletto, Giorgio Marazzina, viene definito come sindaco del PD.

VEssendo io in comune il capolista della lista Partecipazione Democratica (vicina al PD), ritengo giusto segnalare che l’informazione da voi scritta è scorretta. Marazzina è stato eletto con una lista civica.

Saluti,

Flaviano Di Franza

Casaletto Lodigiano

Appuntamento

I cittadini

possono venire

e porre

domande

Il Partito Pensionati nell’ambito della pre Campagna Elettorale per le elezioni amministrative di Lodi, sarà presente con un gazebo nella mattinata di martedì prossimo 21 marzo 2017 dalle 08.00 alle 12.00 sotto i Portici del Broletto.

Dalle ore 10.00 saranno presenti al banchetto oltre al referente per Lodi Domenico Ossino, il Segretario Nazionale del Partito Pensionati l’Onorevole Carlo Fatuzzo e l’onorevole Lino Miserotti, l’avvocato Elisabetta Fatuzzo Consigliere Regionale Partito Pensionati Lombardia e il cantante Enrico Musiani da tempo simpatizzante del partito.

Verranno date informazioni ai cittadini sulle pensioni, compresa la questione aperta della rivalutazione Istat.

Tutti i cittadini che hanno da chiedere informazioni su pensioni, reversibilità , invalidità, Ape, 14esima e assegni sociali possono venire e porre le loro domande.

Dalle ore 12.30 il partito Pensionati ha organizzato un pranzo alla Trattoria Fontana di via Torino, 1 a Lodi, per chi vuole partecipare il costo è di euro 15,00 a persona, si può prenotare inviando un’email a partitopensionatilodi@gmail.com, oppure scrivendo un messaggio da Facebook sulla pagina del Partito Pensionati Lodi o Domenico Ossino, entro lunedi 20 marzo 2017.

Domenico Ossino

Referente Partito pensionati

Lodi

Codogno

I gestori

dei locali

valgono più

dei residenti?

Buongiorno Direttore,

ho letto sul cittadino del 17 marzo una lettera indirizzata al Sindaco Passerini firmata da dai condomini di via Lamberti e via Ugoni i quali chiedono al Sindaco ad intervenire riguardo alle rilevazioni fonometriche eseguite il 19 e 20 novembre 2016 dai tecnici ARPA per accertare il disturbo della quiete pubblica causato dal Locale della zona. La lettera dice anche che tali dati sono in possesso del sindaco dal 14 dicembre 2016 dove sono evidenziati i superamenti di immissioni in periodo notturno.

Bene ad oggi il Sindaco cosa ha fatto??

Dorme? Da dicembre aspettano!!

Sempre sul suo giornale dello stesso giorno sulle pagine di Codogno leggo altre due notizie interessanti e nello stesso tempo sconcertanti…

La prima è che il nostro Sindaco dopo pochissimi giorni dalla usa elezione ha revocato un’ordinanza del Sindaco precedente che imponeva la chiusura di un locale della città alle 22,00 per le stesse problematiche ti cui sopra e certificate dall’ARPA. A questo punto ci chiediamo perché? Aveva fatto promesse elettorali ai commercianti? Ci sono cittadini di serie A e di serie B. I gestori dei locali valgono più dei residenti?

I residenti però hanno fatto ricorso al TAR il quale ha ritenuto l’ordinanza di Passerini sindaco illegittima condannando il Passerini a sborsare 2000 euro per spese legali.

Oggi il sindaco dice che è tutto da discutere e che c’è chi strumentalizza. Ma intanto ci sono 2000 euro da sborsare per la sua leggerezza di far rispettare le regole da parte dei gestori dei locali. Chi paga?

La seconda notizia che mi lascia a dir poso perplesso è quella che Passerini ha incontrato i commercianti a tavola per una pizza e fin qui nulla di male, peccato che il locale in cui ha incontrato i commercianti “per una piacevole serata dove sono uscite proposte, idee e problemi” , sia il locale per il quale sul suo tavolo di Primo cittadino ci sono i rilievi dell’ARPA richiesti dai residenti che parlano chiaro. Chissà se il Sindaco si ricorda ancora che questi residenti aspettano una sua risposta da dicembre 2016.

Che interessi sta tutelando?

Francesco Ferrari

Codogno

Motorizzazione

È possibile

che l’unico sito

adatto si trovi

a Somaglia?

Gentile Direttore, in relazione alla prima pagina de “il Cittadino” del 18 marzo scorso, mi permetta di dire che, siamo alle solite. Sistematicamente per ciclicità, come un evento astronomico, periodicamente torna inesorabile lo spettro dello spostamento della motorizzazione, da Lodi verso San Martino Pizzolano.

Quasi viene voglia, a tale proposito, di scriverne una sceneggiatura, visto che ci sono gli spunti per ricavarne una rappresentazione teatrale a sfondo tragicomico. Quasi da trent’anni, si tenta di far arrivare gli uffici della motorizzazione, come ben titola “il Cittadino”, considerato anche il luogo angusto e isolato rispetto a qualunque centro abitato, “tra i campi della bassa”.

Non credo possano bastare poche parole per chiarire tutto questo. Certo, i brutti vizi sono duri a morire. In questi anni, nessuno ha mai chiesto il trasferimento degli uffici, nei dintorni della città di Lodi, quindi una posizione centrale rispetto al territorio della provincia, dove per vicinanza e comodità, tutti possono usufruire dei servizi offerti. Viceversa, distante da ogni logica sociale o economica per i cittadini, si tenta ogni volta, lo spostamento, solo e sempre in maniera esclusiva, tra le campagne della bassa. Possibile che in tutti questi anni, l’interesse primario per la popolazione lodigiana, in relazione alle operazioni pertinenti l’ufficio dei trasporti, sia quello di posizionare gli uffici stessi, in quel sito?

Possibile che l’unica località adatta, rimane solo ed esclusivamente quella nel comune di Somaglia? Qualcuno, si è mai chiesto se tutto ciò possa pregiudicare l’utilizzazione da parte cittadini, dei servizi che gli uffici offrono e che per costituzione sono diretti ai singoli utenti?

Da cittadino, che concorre a sostenere la spesa pubblica, alcune domande per forza di cose me le devo fare.

Spero che se le facciano anche altri uffici che per dovere istituzionale, sono preposti allo scopo. In un periodo storico, dove tutto sembra essere in odore di malaffare, dove la politica e la gestione pubblica sembrano minati dal virus del disfacimento, che tenta di corrodere dall’interno quelli che sono i valori fondanti della società civile, non credo che insistere su questa strada, possa portare alla salvaguardia dell’interesse dei cittadini.

È importante anche sottolineare che la politica, l’amministrazione statale nella sua interezza, nella gestione delle proprie funzioni, non devono esimersi dal mettere in atto, tutte le risorse positive, affinché i responsabili degli apparati stessi, siano al completo servizio dell’interesse Pubblico.

Cordiali Saluti.

Mariano B.

Sant’Angelo Lodigiano

Crocifisso

La conferma

di un paese

stanco

e malato

Buongiorno Direttore,

La ringrazio molto per quanto ha fatto Lei e la solerte giornalista C.V. mettendovi in prima persona con un articolo su questa triste tematica.

Vi sono grata perché non pensavo a un impegno e approfondimento così puntuale e una partecipazione e coinvolgimento che ci danno conforto sul senso delle azioni aggressive dei più temerari e/o della ignavia di altri.

Vorrei però concludere che davanti a tante promesse fatte a voi, al giornale, ai lettori, ai cittadini, il Crocifisso NON è al suo posto (anche istituzionale).

Non voglio insistere perché alla poi fine «gli abili camuffatori ti si fa passare per il torto», forse siamo un Paese Stanco e Malato...

Lettera firmata

Lodi

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
Nessun commento da visualizzare