NEWS
SPORT
Scudetto
Arriva l’Amatori e centinaia di tifosi “assediano” il casello
21 giugno 2017

(ore 16) Niente festa stasera per lo scudetto dell’Amatori, almeno per oggi. Sono «difficoltà organizzative e problematiche autorizzative» a rendere impossibile l’evento: «Le verifiche di fattibilità avviate dalla società nella mattinata odierna - si legge in una nota di Amatori Wasken Lodi - hanno infatti evidenziato l’oggettiva impossibilità di predisporre a così stretto giro le misure organizzative richieste dalle autorità competenti». «Amatori Wasken Lodi prende atto con rammarico dell’impossibilità di ottemperare a tali disposizioni in così breve tempo» si legge ancora nel comunicato, che annuncia la possibilità da rinviare l’evento a una data successiva «compatibilmente con l’indisponibilità già a partire da domani di una parte significativa della squadra e dello staff tecnico, a causa di non prorogabili impegni personali che ne comporteranno la partenza da Lodi».

(ore 12) Dopo l’impresa di Forte dei Marmi, questo pomeriggio alle 17 i neocampioni d’Italia dell’Amatori Wasken Lodi incontrano i tifosi e appassionati presso la sede Banca Popolare di Lodi di via Cavour 40/42. I ragazzi di Nuno Resende, insieme allo staff tecnico, porteranno la coppa che da trentasei anni mancava da Lodi.

(ore 9) Una festa in contemporanea tra due città: dopo l’ultima parata di Català è esplosa la gioia per troppo tempo trattenuta del popolo giallorosso, diviso tra il palazzetto di Forte dei Marmi e le vie del centro di Lodi, che in simultanea hanno visto echeggiare i canti della vittoria. Appuntamento poi nel cuore della notte per attendere i protagonisti dello storico scudetto conquistato in terra versiliese: centinaia di tifosi hanno pacificamente “occupato“ il casello di Pieve e alle tre in punto hanno accolto l’autobus dell’Amatori, che è stato scortato da un lungo corteo festante di auto e moto sino al palazzetto, dove la festa è continuata tra cori, abbracci e una punta di giustificata commozione.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
9 commenti.
alex 23 giugno 2017 08:24
il classista............
OTTOBRE 21 giugno 2017 22:44
Ca.Ernesto, lei non ci può capire....
shamrock 21 giugno 2017 19:31
cav.ernesto..ogni tanto l'è mei tàs.....
el malcagad 21 giugno 2017 19:28
Cav, Ernesto che SPARA LESTO stronzate,era meglio che se ne stava zitto,il fallimento di questa società sono le persone che come lei dicono "BELINATE".
Cesc 21 giugno 2017 17:23
Cav.Ernesto l'amore per la maglia non ha orari! ho dormito 3 ore ieri notte e ora sto terminando le mie 8 ore di lavoro quotidiano, ero a festeggiare la MIA squadra e HO un LAVORO.. quindi non sprechi tempo a scrivere commenti inutili ! AVANTI LODI
Cav.Ernesto 21 giugno 2017 16:44
Ma tutta questa gente non ha un lavoro? Che fallimento della società...
UltrasPice 21 giugno 2017 13:41
è un peccato aver visto il "guerriero" retrocedere ma esulto per chi ha regalato una grande soddisfazione ai tifosi lodigiani
hockey67 21 giugno 2017 11:31
Ero a Forte e li ho aspettati anche al casello.
Impossibile trattenere le lacrime. Dopo l'occasione sfumata per un soffio lo scorso anno, ora il giusto tributo per un grande gruppo. E noi, tifosi anche da trasferta, ce la godiamo immensamente perché non è solo passione, ma anche Amore incondizionato.
Avanti Lodi. Sempre.
E che sia l'inizio di un grande "cammino"!!
shamrock 21 giugno 2017 10:33
UN SOGNO che si realizza....dal Revellino...passando per Gorizia fino a questo immenso scudetto!!! GRAZIE RAGAZZI! CAMPEONES!!!