NEWS
venerdì 20 ottobre 2017 ore 18:17
S. Maria Bertilla Boscardin
IL GIORNALE IN EDICOLA
PRIMOPIANO
bilancio
L’addio di Soldati alla Provincia di Lodi
5 ottobre 2017

Ultimo giorno da presidente della Provincia di Lodi per Mauro Soldati: oggi le sue dimissioni diventano irrevocabili e la guida di palazzo San Cristoforo passa direttamente al suo vice, Giuseppe Russo, sindaco di Tavazzano. Soldati lascia l’incarico per tentare di conquistare un seggio in Parlamento. Questa mattina l’esponente Pd ha stilato un bilancio del suo mandato, affrontando tutte le questioni: i problemi finanziari, la situazione delle partecipate, gli interventi su scuole e strade. «Mi distacco con una certa emotività - dice Soldati, che si è insediato nell’ottobre 2014 -. In questi anni ha pagato l’unità della maggioranza e la solidarietà tra le persone, abbiamo sempre dato un quadro veritiero delle cose».

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
12 commenti.
<< < 1 2 > >>
giorgio 09 ottobre 2017 08:50
"La politica è una professione come le altre" ... certo, quando fa comodo si dice così ...
anonimusV 08 ottobre 2017 23:06
Finalmente ha dimostrato di volere bene al territorio Lodigiano ANDANDOSENE. SPERANDO CHE NON RITORNI PIU'.
jena 08 ottobre 2017 19:46
Il silenzio nelle risposta significa che nulla ha fatto e niente farà. Nessuno lo rimpiangerà e nessuno lo ricorderà. Il signor Nessuno. Addio
scontenta 08 ottobre 2017 14:50
per qualcuno avrà certamente fatto qualcosa
jena 07 ottobre 2017 14:30
Mi piacerebbe sapere che cosa ha fatto di così importante da piangere la sua dipartita. Non tanto, solo 3 o 4 punti. Che ha fatto? Alesgobbi, magari ne sai di più. Io non ho mai sentito un "per fortuna c'è Soldati". Chi può dire che ha fatto?
gianca52 07 ottobre 2017 12:25
@Alberto
I Presidenti di Provincia non vengono eletti dai Cittadini.....
UltrasPice 07 ottobre 2017 11:36
leggendo la locandina proiettata si capisce perché abbia scelto l'altra strada:
non c'è più trippa...
e poi si vede già il dna politico quando dichiara: abbiamo sempre dato un quadro veritiero delle cose...
gic 64 06 ottobre 2017 23:17
Risultati così importanti ?? Aver portato la provincia di Lodi ai massimi livelli ??
alesgobbi 06 ottobre 2017 21:18
La politica è una professione come le altre, è giusto aspirare a fare carriera, soprattutto dopo aver conseguito risultati così importanti e aver ottenuto tanti riconoscimenti e gratitudine per il lavoro svolto e per aver portato la provincia di Lodi ai massimi livelli. Ci mancherà questa figura di spicco della politica locale e ce ne ricorderemo negli anni a venire, sperando che si segua il suo esempio non si torni mai più al baratro di prima della Sua venuta.
Alberto 06 ottobre 2017 16:23
Dovrebbero prevedere una penale per i politici che lasciano il proprio incarico anticipatamente, venendo meno alla fiducia dei proprio elettori