NEWS
mercoledì 23 agosto 2017 ore 00:33
S. Rosa da Lima
IL GIORNALE IN EDICOLA
PRIMOPIANO
Pendolari
In arrivo 160 nuovi treni locali
12 luglio 2017

Regione Lombardia ha deciso di investire direttamente nell’ammodernamento della flotta ferroviaria regionale 1 miliardo e 607 milioni di euro. «È la più importante operazione di sistema nel settore del trasporto pubblico locale mai effettuata prima» commenta il lodigiano Claudio Pedrazzini, presidente di Forza Italia nel Consiglio della Lombardia, che spiega: «Verranno acquistati 160 nuovi treni che saranno dati in gestione a Trenord e che permetteranno al trasporto ferroviario lombardo di fare un vero salto di qualità».

I 160 nuovi convogli saranno treni regionali (anche per le linee Milano-Piacenza e Cremona-Lodi-Milano), treni suburbani (come la S1 Lodi-Saronno) e treni diesel per le linee non elettrificate (come la Casalpusterlengo-Pavia).

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
6 commenti.
anonimusV 14 luglio 2017 15:12
Dimenticavo e' logico che la cifra e' una FARLOCCATA PAZZESCA.
jena 14 luglio 2017 14:44
1.6 miliardi? Ma chi ci crede? Solo qualche sprovveduto ...
anonimusV 14 luglio 2017 10:33
1,6 miliardi in arrivo.Ma si dai forse un treno o due nuovo si riesce ad averlo prima che il resto dei soldi sparisca in CONSULENZE e FARLOCCATE VARIE.
Dragon 13 luglio 2017 14:00
Speriamo Alessandra73, che da giugno si son visti girare dei reperti archeologici sulla Milano Piacenza
PAMPURIO 13 luglio 2017 13:57
Con un abile gioco di prestigio, Maroni fa apparire sulla scena 160 nuovi treni: peccato che nel bilancio 2017-2019 siano stanziati solo 100milioni sul 1,6 miliardi annunciati. Cento milioni bastevoli al massimo per l’acquisto di 10 treni che – se andrà bene – saranno messi in circolazione nel 2021/2022. Gli altri 150 treni? Li vedranno forse i nipoti dei pendolari nel 2050.
Solita operazione di bieca propaganda elettorale.
Alessandra73 13 luglio 2017 08:08
Oh finalmente per noi pendolari una bella notizia, soprattutto per coloro che prendono ogni giorno il Milano Piacenza