NEWS
mercoledì 23 agosto 2017 ore 00:24
S. Rosa da Lima
IL GIORNALE IN EDICOLA
CULTURA
Da venerdì 5
A Lodi si genera il futuro: ecco il programma del festival
4 maggio 2017

VENERDI’ 5 MAGGIO

Ore 17.30, Sala ‘Mario Cremonesi’ presso la Biblioteca Laudense - Ambiente vs sviluppo

Il futuro dell’economia? È’ circolare

con Emanuele Bompan (autore del libro “Che cos’è l’economia circolare”), Alberto Tallone (Università di Pollenza/Slow Food), Andrea Di Stefano (responsabile comunicazione di Novamont), Corrado Clini (già ministro dell’Ambiente) e Chiara Braga (parlamentare, membro della commissione ambiente). Fino a ieri lo status quo era l’economia lineare: produco, consumo, scarto. Oggi le cose sono cambiate e sempre più prodotti vanno “dalla culla alla culla”. Come sta cambiando il rapporto tra imprese e territorio, imprese e sostenibilità ambientale e quali sono le trasformazioni necessarie? Soprattutto: come l’Italia può fare dell’economia circolare il suo futuro?

Ore 19.30 - Ex chiesa dell’Angelo

Presentazione della mostra “Restaurare il cielo”

Il miracolo italiano della Basilica di Betlemme

Visita guidata alla mostra, a cura di Gianmarco Piacenti

Intervengono: Mariano Savastano, Commissario del Comune di Lodi; Mons. Maurizio Malvestiti, Vescovo di Lodi; Gianmarco Piacenti, titolare della Piacenti Srl di Prato.

FINO A LUNEDÌ 8 MAGGIO

Ex chiesa dell’Angelo, via Fanfulla 22

MOSTRA: “Restaurare il cielo”

Il miracolo italiano della Basilica di Betlemme

È la chiesa costruita nel luogo in cui la tradizione cristiana individua la nascita di Gesù, e stava cadendo a pezzi. L’Autorità Nazionale Palestinese ha indetto un bando per restaurarla e l’azienda Piacenti, un’impresa famigliare di restauratori pratesi, l’ha vinto. La mostra “Restaurare il cielo”, presentata a Lodi per la prima volta, racconta la storia di questo incredibile restauro.

Per i gruppi giovanili, gli oratori e le classi scolastiche è possibile effettuare la visita guidata, previa prenotazione all’Ufficio Cultura del Comune di Lodi: 0371 409.410/384/406

SABATO 6 MAGGIO

Ore 10.00 - Aula Magna dell’Istituto “A. Bassi“

Giovani vs Futuro

Sognare, rischiare, fare: il mondo a misura dei giovani

con Andrea Pezzi (The Outplay, ex Mtv), Riccarda Zezza (Maam Project), Alessandra Stella (Parco Tecnologico Padano), Emanuela Donetti (Urbano Creativo)

Cos’hanno in comune due startuppers di successo, un ex veejay di Mtv ora imprenditore, una mamma che insegna alle aziende come gestire la complessità, la direttrice di un parco scientifico? Semplice: sono tutte persone che hanno creduto a un loro sogno e che su quello hanno costruito il loro futuro. Le loro storie, la migliore lezione per giovani che hanno voglia di rischiare.

Ora 15.00 - Foyer Auditorium Tiziano Zalli

Giovani vs Anziani

L’inganno generazionale.

Il falso mito del conflitto per il lavoro

con Alessandra Del Boca, Antonietta Mundo (autrice del libro “L’inganno generazionale”) e Eleonora Voltolina (Repubblica degli Stagisti)

Disoccupazione giovanile in aumento, dicono i giornali: ma siamo proprio sicuri che i numeri tanto sbandierati dai media restituiscano un’immagine oggettiva della realtà? Col supporto di incontrovertibili analisi dei dati, le Autrici smontano un pezzo alla volta una serie di luoghi comuni su un tema sempre più al centro del dibattito, arrivando a dimostrare la sostanziale insussistenza di un conflitto generazionale in ambito lavorativo. Giovani e anziani non sono sostituti: sono complementari.

Ore 16.30 - Foyer Auditorium Tiziano Zalli

Socialità vs isolamento

Le otto montagne di Paolo Cognetti

La montagna, nella sua scarna bellezza, dura e selvaggia, segna l’anima per sempre, lascia l’impronta in chi vi è nato e in chi l’ha amata. Diventa una categoria dello spirito e, anche quando la si lascia in cerca di un altrove più conveniente, non ci si può staccare mai veramente da essa. Basta un suono, un profumo, e si è risucchiati da lei, lontano dalla assordante città. Questo capita ai personaggi di un romanzo, non riescono a farne a meno: vanno e ritornano, senza mai lasciarla veramente. Ce ne parlerà l’autore, già finalista al Premio Strega, Paolo Cognetti.

Ore 18.00 - Auditorium Tiziano Zalli

Realtà vs Immaginazione

Più di 50 anni di magnifici fallimenti.

Con Oliviero Toscani

Più che un fotografo, è l’icona dell’irriverenza dell’immagine. L’uomo che con i suoi scatti provocatori ha cambiato per sempre la pubblicità e scosso le coscienze del Paese, scatta per noi la fotografia degli ultimi cinquant’anni italiani.

Ad accompagnarlo, Nicolas Ballario, uno dei più importanti giornalisti d’arte italiani.

Ore 21.00 - Auditorium Tiziano Zalli

Oriente vs occidente

Turbolento e furioso: il prossimo anno del mondo

Trump, Putin, Erdogan, il terrorismo dello Stato Islamico, le opportunità e le minacce che arrivano dalla Cina, i migranti che bussano alle nostre porte. E l’Europa che non riesce a destarsi dal suo torpore. Una serata dedicata alla geopolitica con Giulio Tremonti, ministro dell’economia italiana per buona parte dell’ultimo ventennio, e Alberto Forchielli, uno dei più acuti e brillanti osservatori di cose cinesi (e non solo).

DOMENICA 7 MAGGIO

Ore 11.00 - Foyer Auditorium Tiziano Zalli

Razionalità vs irrazionalità

Perché le nostre scelte sono irrazionali (ma non è detto siano stupide)

Dan Ariely, il grande economista comportamentale, quando parla delle sue ricerche parte da una domanda: qual è la migliore strategia possibile quando ci si deve togliere un cerotto? Preferite levarvelo con uno strappo secco e deciso o gradualmente, togliendolo in modo dolce dalla pelle? Partendo da questa semplice domanda, Luciano Canova, economista comportamentale di casa nostra, autore del libro “Scelgo, dunque sono” ci prende per mano per spiegarci che l’economia classica si fonda su una grande bugia: che gli esseri umani si comportano razionalmente. E ci aiuta a capire come sopravvivere in un mondo che si toglie il cerotto nel modo in cui fa più male.

Ore 12.30 - Piazzale esterno, Auditorium Tiziano Zalli

Nutrimento vs piacere

Il nostro pane quotidiano

Antonio Lamberto Martino ha il morbo di Crohn e non potrebbe mangiare cibi con il glutine. Anziché rispettare questa regola, ha deciso di sfidarla. Studiando l’alimentazione, riscoprendo grani antichi, cercando di capire come si possa mangiare bene senza privarsi di nulla. Oggi è agronomo, pasticcere, panificatore tra i più apprezzati in Italia e nel mondo, nonché uno dei quattro giudici della fortunata trasmissione “Bake Off - Italia” in onda su Discovery. Arriva a Lodi con uno show-cooking d’eccellenza, dedicato all’alimento più universale che c’è: il pane.

Ore 15.00 - Foyer Auditorium Tiziano Zalli

Popolo vs elite

Perché siamo tutti diventati populisti

Un tempo c’erano i partiti, poi è arrivato Berlusconi con il suo partito-azienda. Oggi, in quella che non abbiamo ancora capito essere la seconda o la terza Repubblica, sembra non ci sia spazio che per i populisti. Da chi lo rivendica a chi nega di esserlo. Ne parlano Maurizio Belpietro, direttore de ‘La Verità’, autore del libro “I segreti di Renzi” e conduttore della trasmissione televisiva “Dalla vostra parte”, spesso accusata di essere “populismo catodico”, e Francesco Cancellato, direttore de Linkiesta.it e autore del libro ”Fattore G. Perché i tedeschi hanno ragione”, un elogio ad Angela Merkel, la leader meno populista del pianeta.

Ore 16.00 Foyer Auditorium Tiziano Zalli

Uomo vs macchina

La tecnologia ci ruberà il lavoro?

Robot, algoritmi, droni: ormai sembra che le tecnologie possano svolgere qualunque occupazione un tempo ad esclusivo appannaggio degli esseri umani. Un tempo saremmo stati felici, di emanciparci dal lavoro. Oggi temiamo questa eventualità più di ogni altra cosa. Ma dobbiamo davvero essere così preoccupati dall’avvento di una nuova rivoluzione tecnologica? Ne parliamo con Lorenzo Natale, Tenured Track Researcher dell’istituto italiano di tecnologia, uno dei centri più avanzati al mondo nel campo della robotica e con Gianluca Carenzo, Direttore del PTP Science Park di Lodi, attivo nell’ambito del food-tech, la tecnologia applicata all’agricoltura e all’alimentazione.

Ore 18.00, Auditorium Tiziano Zalli

Tutti vs tutti

Ora e sempre guelfi e ghibellini, viaggio nell’Italia che litiga su tutto.

Con Beppe Severgnini

Tocca al più british dei giornalisti italiani accompagnarci tra la storia e la cronaca di un Paese abituato a dividersi su qualunque cosa, dalla politica al calcio, dalla religione al cibo. Ma siamo solo noi a essere così litigiosi? E soprattutto, è un nostro difetto o un nostro pregio?

Ore 21.00, Auditorium Tiziano Zalli

L’armonia nel contrasto

Concerto in occasione dei 100 anni dell’Accademia musicale ‘F. Gaffurio’

Contaminazioni musicali tra culture e generi: il classico e il jazz, il sacro e il profano, la voce e gli strumenti, musica colta e popular music. Quando la musica si rinnova tra passato e futuro: generi e tradizioni traggono ispirazione dal contrasto, fino ad integrarsi. Si esibiranno diverse compagini vocali e strumentali contrapponendo composizioni di culture e tradizioni diverse, ma tutte legate dal comune aspetto della contaminazione e contrasto tra generi. Spicca la ‘Messa Jazz’, inserita in un percorso musicale che trasforma Bach verso il moderno e arriva alla musica pop di Leonard Cohen e dei Procol Harum, rigenerata in veste classica.

Ensemble strumentale e Gruppo vocale K80 dell’Accademia di Musica “F. Gaffurio”

direttore: M° Carlo Rognoni

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
Nessun commento da visualizzare