NEWS
lunedì 21 agosto 2017 ore 19:54
S. Pio X
IL GIORNALE IN EDICOLA
CULTURA
Cultura
A Codogno un museo dedicato a Santa Francesca Cabrini
13 dicembre 2016

Aprì decine di istituti, ospedali e orfanotrofi per gli Italiani nel mondo. Santa Francesca Cabrini non si limitò però a promuovere una solidarietà fatta “solo” di assistenza e di preghiera: nelle sue strutture si perseguiva la promozione sociale, la formazione professionale, perfino l’orgoglio di mostrare di cosa siano capaci gli Italiani. Al museo di Codogno dedicato alla Santa farà tappa la rubrica “I musei che non ti immagini” di mercoledì.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
3 commenti.
miriam 15 dicembre 2016 09:35
grande Gengiscan....Anche io ho visitato la camera da letto di Santa Cabrini a Codogno e mi sono seduta sulla sua seggiolina dato che è la protettrice delle partorienti..Infatti io aspettavo il mio terzo figlio e la gravidanza era rischio ma grazie a Dio e l'intercessione di questa grande Santa, tutto è andato bene.....Visitate tutti questo bel museo...
Gengiscan 15 dicembre 2016 08:58
TUTTO POSSO INCOLUI CHEMI DA' LA FORZA. SI RIFERIVA A DIO PADRE E AL SACRO CUORE DI GESU' .SANTA FRANCESCA CABRINI HA AGITO SOTTO L INFLUSSO DELLO SPIRITO SANTO E PARTITA DA SANT ANGELO CON UN PUGNO DI VIOLETTE HA LOTTATO PER DARE DIGNITÀ. E ALLOGGI E CULTURA AGLI ITALIANINEL MONDO,UNA SUA CASA FINO A MELBOURNE IN AUSTRALIA.OGGI GLI IMMIGRATI IN ITALIA AVREBBERO BISOGNO DI NUOVI SANTI VIVI COME LO FU MADRE CABRINI.PREGHIAMO CHE INTERCEDA PER IL BENE DI TUTTI.ACCETTAZIONE UMILTA SERVIZIO AI POVERI IN NOME DI DIO.
Piero 14 dicembre 2016 07:38
E' giusto onorare la Santa a Codogno