NEWS
giovedì 24 agosto 2017 ore 03:00
S. Bartolomeo
IL GIORNALE IN EDICOLA
SUDMILANO
Carabinieri
San Donato, arrestato per le botte alla moglie
27 luglio 2017

San Donato: da mesi tormentava la sua compagna: le rubava il telefono, privandola di ogni contatto esterno, la picchiava. L’ultimo episodio la notte scorsa, quando S. W. R., 40 anni, completamente preda dei fumi dell’alcol l’ha colpita con calci e pugni. Con la stessa violenza ha reagito all’intervento dei carabinieri della compagnia di San Donato, che lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
11 commenti.
<< < 1 2 > >>
Pengyou 03 agosto 2017 13:16
Se giudichiamo dalle iniziali siamo messi decisamente molto male.
Ma ci rendiamo conto che cadiamo nel ridicolo più becero!
paolo 01 agosto 2017 23:07
viva la lega
paolo 01 agosto 2017 23:07
gli itliani sono bravi uccidono le fidanzate e mogli e via dicendo.......
alex 31 luglio 2017 08:16
Sandro Walter Rovati......ma che avete capito?!
sergioalessi 30 luglio 2017 15:56
S.W.R.iniziali di nome chiaramente nostrano
LouiseMichel 28 luglio 2017 20:33
Non capisco cosa vuoi dire xenon. Spiegati.quello che volevo dire io è chiaro: la cattiveria dell'uomo non ha nazione.. Per me le persone si distinguono solo in brave e cattive persone. Punto.
Druido 28 luglio 2017 18:04
Che brutta gente c'è al mondo. Le donne vanno solo amate!
xenon 28 luglio 2017 17:44
Louise, non sapevi cosa scrivere? Anche tu triste della tastiera? Gli stranieri sono il 5% della popolazione, ecco perché.
LouiseMichel 28 luglio 2017 14:49
Dall 'ultimo sondaggio sui femminicidi commessi in Italia risulta che il 74,5 % degli assassini è di nazionalità Italiana. Non male come cultura da esportare eh...
Che poi tra gli stranieri ci possa essere la stessa proporzioni di uomini indegni non mi sorprende, mi chiedo perchè dovremmo aspettarci che gli altri siano migliori di noi.
Pierino 28 luglio 2017 14:37
violenza alla moglie
violenza ai carabinieri

grazie