NEWS
giovedì 19 ottobre 2017 ore 23:30
S. Paolo della Croce
IL GIORNALE IN EDICOLA
LODI
lodi e codogno
Al pronto soccorso quasi 800 malati in tre giorni
11 ottobre 2017

Quasi ottocento pazienti in tre giorni ai pronto soccorso di Lodi e Codogno. Eppure l’influenza non è ancora arrivata. Lunedì sono approdate all’unità operativa del Maggiore e della Bassa 266 persone, ma concentrate soprattutto in alcune fasce orarie della giornata, meno la notte e di più nella mattina e a metà pomeriggio. L’afflusso maggiore, ovviamente, si è registrato nel presidio del capoluogo.

Per organizzare l’assistenza l’unità operativa guidata dal primario Stefano Paglia ha introdotto, a Lodi, il nuovo sistema in uso nei giorni invernali di maggior accesso. I letti dell’osservazione breve sono passati da 9 a 15 e i pazienti sono stati ospitati in parte nell’ambulatorio codici minori (i malati di quest’ultimo servizio sono stati visitati, invece, nell’ambulatorio Inail), in attesa di essere ricoverati.
Tra qualche giorno, nel servizio del Maggiore aumenteranno anche gli spazi.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
6 commenti.
cippalippa 14 ottobre 2017 23:13
Poco tempo fa sono dovuta andare in un pronto soccorso in una regione dove si pagava il ticket (variabile da 15 a 100 euro), io non avevo li il mio dottore ovviamente, e comunque dovevo per forza andare in ospedale o non sarei riuscita a risolvere il problema, ma ho comunque pagato.
Ciononostante c'erano lo stesso persone che erano li perché "i bambini hanno la febbre". E non era domenica né Natale né Ferragosto. Non hai un pediatra? Ma poi se pure hanno la febbre aspetta e vedi come va, cosa vai al Pronto soccorso? Avrà pagato minimo 30 euro x niente. Bah!
xenon 13 ottobre 2017 08:14
Hai ragione bruno. Bisogna precisare però che spesso l'infermiere di turno non attribuisce il colore del codice corretto. Altra faccenda è che gli extracomunitari non pagheranno mai. Devono usare i "risparmi" per lo smartphone nuovo.
never summer 12 ottobre 2017 16:21
e io pago...
UltrasPice 12 ottobre 2017 14:56
mi sovvien il film "dott. tersilli medico della mutua".
i medici erano in sciopero per il mancato aumento delle prestazioni ambulatoriali e si facevano pagare come i medici privati.
non c'era un solo paziente nello studio...
bruno59 12 ottobre 2017 12:54
Basterebbe far pagare gli interventi da ambulatorio...
Se ne parla sempre ma non lo si fa mai..
mau77 12 ottobre 2017 11:52
Pero' oltre ai numeri sarebbe il caso di precisare di questi 800 accessi quanti REALMENTE erano casi urgenti da pronto soccorso ...e non casi da ambulatorio. si ricade sempre li !! se non c'è il picco influenza e non ci sono state cose tipo epidemie .... per avere un articolo del genere vuol dire che c'è stato un' afflusso record sopra la media normale. il motivo ?? andiamo a indagare e vediamo i risultati.