NEWS
venerdì 20 ottobre 2017 ore 18:05
S. Maria Bertilla Boscardin
IL GIORNALE IN EDICOLA
LODI
Lodi
Bivacchi nei parchi, via ai controlli
8 ottobre 2017

nFacevano i loro “bisogni” nel parco di via Lago di Garda, in pieno giorno, ma alcuni residenti che li hanno notati hanno deciso di segnalare la cosa alla polizia locale. È così che tre cittadini stranieri sono stati fermati giovedì nel tardo pomeriggio nel parco della “vergogna” e portati in questura per il fotosegnalamento.

Due sono risultati irregolari sul territorio nazionale, e a loro carico è stata avviata la procedura per l’espulsione, mentre solo uno è risultato in regola.

Dopo i controlli in centro contro i mendicanti e sul Passeggio contro gli ambulanti abusivi, avvenuti nella mattina di mercoledì e terminati con l’emissione di un Daspo ai danni di un nigeriano e col sequestro della merce a un senegalese, l’attenzione della polizia locale si è dunque spostata in zona Laghi, in un’area verde che, assieme a quella di via Fascetti, è fra le più degradate della città e meta ogni giorno di gruppi di persone che bivaccano, bevono alcolici e fanno indisturbati i loro bisogni. Al punto che ormai i residenti, e i bambini, quasi non lo frequentano più.

Giovedì pomeriggio dunque alcuni residenti hanno contattato la polizia locale, segnalando tre stranieri in atteggiamenti inequivocabili nel parco, fra la panchina e la recinzione. I vigili sono intervenuti e hanno effettivamente sorpreso il gruppetto. Tutti sono stati fermati, mentre gli accertamenti a loro carico sono proseguiti fino a sera, con l’identificazione negli uffici della questura.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
24 commenti.
<< < 1 2 > >>
Pengyou 12 ottobre 2017 12:02
sia come sia l'importante e' cominciare a fare qualcosa per eliminare/limitare il degrado.
Ora sembra che Lodi abbia cominciato, ma se i comuni limitrofi non fanno altrettanto sarebbe come fare il gioco delle tre carte.
Ad ogni modo i migliore auguri di buon successo visto che si inizia dalla buona volonta'.
UltrasPice 11 ottobre 2017 14:08
bruno ai citato un sudanese e ho citato un sudanese è chiaro che per loro è una "comodità" sbarcare nel paese più vicino sicuri dell'accoglienza.
per esempio potrebbe andare in turchia là col barcone ci arriva.
per il petrolio e gas naturale che io sappia ne importiamo circa il 50% dalla russia e il 30% da libia angola e sudan e il restante da altri paesi ma è pacifico che i nostri politicanti ci hanno messo del loro per averlo e purtroppo dovendo calare i pantaloni su altre cose.
e con questo passo e chiudo...
bruno59 11 ottobre 2017 12:58
Ultraspice, che facciamo , facciamo finta di non capire?Un sudanese in america con il barcone??Su , dai , facciamo discorsi realistici...
Il "rispediamoli a casa" senza sapere come, dal punto di vista pratico, lasciamolo agli strateghi del Bar Sport..
Sul fatto che non li possiamo gestire, concordo e sul fatto di non lasciare liberi dei perfetti sconosciuti illegali, pure.
Mattiamoci però il cuore in pace: le due Libie, e tuuti i paesi da cui dipendiamo per il petrolio o gli stati senza governo, scordiamoceli.
UltrasPice 11 ottobre 2017 10:55
dai bruno lo sappiamo entrambi come funziona questa che ancora oggi è chiamata emergenza.
il mondo è fatto di furbi e approfittatori (chi li porta e chi li accoglie) che speculano ai danni loro e nostri.
un sudanese non potrebbe mai sbarcare per esempio in america o in australia senza visto. lo rispediscono immediatamente a casa.
scontenta 11 ottobre 2017 09:37
non ho mai visto tante auto della Polizia, dei Carabinieri girare per Lodi come negli ultimi mesi,fatto positivo
ben venga un po' di "pulizia "nei parchi ma, qualora si riuscisse a sfrattare da Lodi gli sporcaccioni non locali, come si farà con quelli di razza pura lodigiana?
hanno solo loro il diritto di lordare?
sergioalessi 11 ottobre 2017 09:32
Grazie signora Prefetta per aver riqualificato la città
sergioalessi 11 ottobre 2017 09:30
Poi ci sono quelli che si lamentano dei cani che sporcano. Sarà sempre peggio. Ve la faranno in giardino
bruno59 10 ottobre 2017 16:50
Ulteaspice,mu citi un paese che riesce a rispedire un sadanese in Sudan,pou ne ripatliamo.
Non confondiamo le frontiere di terra con quelke inedistenti di mare..
Facile per gli austriaci 'spungere"da noi chi passa il Brennero..
UltrasPice 10 ottobre 2017 10:04
bruno purtroppo sono le leggi italiane a concedere questi ed altri benefici.
i "non desiderati" rispediti al mittente (come accade in moltissimi stati)così non avremo nullatenenti e gentaglia che viene "spostata" da una città all'altra.
ma in italia certe cose sono impossibili da concretizzare senza urtare la magnanimità verso i nostri simili e la tanto elogiata ospitalità di cui godono tutti. (italiani bisognosi a parte)
Druido 09 ottobre 2017 13:45
Se voi di Lodi partite già con la mentalità da perdenti non risolverete nulla....sarete sempre dei perdenti!