NEWS
venerdì 20 ottobre 2017 ore 18:03
S. Maria Bertilla Boscardin
IL GIORNALE IN EDICOLA
LODI
Lodi
È ai domiciliari, ma i carabinieri lo trovano ubriaco al bar
5 ottobre 2017

Questo pomeriggio i carabinieri di quartiere della stazione di Lodi, mentre pattugliavano la centralissima Corso Adda, hanno visto ubriaco in un bar un 53enne lodigiano che avrebbe dovuto essere in casa, in quanto agli arresti domiciliari.

Accompagnato presso gli uffici di via San Giacomo, l’uomo è andato in escandescenza, cercando di opporsi con viva violenza all’arresto, tentando di colpire con calci e pugni i carabinieri, che però sono riusciti ad immobilizzarlo, mettendolo in sicurezza. Fortunatamente nessuno ha riportato lesioni.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
9 commenti.
gliese 07 ottobre 2017 22:20
E' facile prendersela con dei disperati quando la delinquenza che li genera è a governo. E quel governo incassa soldi anche da loro che si ubriacano
UltrasPice 06 ottobre 2017 16:20
febs a me successe di dare in escandescenza dopo non so quanti campari col bianco ma non sapevo che anche il bitter alterasse la psiche.
grazie per la soffiata domani provo poi ti saprò dire la differenza...
Lupin69 06 ottobre 2017 15:48
Ora mi attendo una denuncia dell'ubriacone verso i militari dell'arma per maltrattamenti.......e qualche giudice fenomeno che gli darà anche ragione.
miriam 06 ottobre 2017 11:32
troppo forte FEBS58 :)))
temerario 06 ottobre 2017 10:22
Tanto oggi sarà di nuovo ai domiciliari
FEBS58 06 ottobre 2017 09:33
potevano però fargli finire l'ultimo bitter, anch'io avrei reagito con viva e vibrante violenza
Albertissimo 06 ottobre 2017 08:39
questo dimostra quanto temono la giustizia italiana i delinquenti...
alex 06 ottobre 2017 08:06
esatto Rampa!!!
Rampa 05 ottobre 2017 18:39
Potevano mandare il giudice che lo ha messo ai domiciliari a riportarlo a casa in quelle condizioni almeno si sarebbe reso conto a cosa servono gli arresti domiciliari ai delinquenti