NEWS
venerdì 20 ottobre 2017 ore 19:44
S. Maria Bertilla Boscardin
IL GIORNALE IN EDICOLA
LODI
Notti brave
«Adesso basta, togliete la panchina di viale Italia»
2 settembre 2017

Non si fermano le proteste dei residenti per le “notti brave” in viale Italia. Il problema è sempre lo stesso: decine di giovani che di notte si danno appuntamento alla panchina nei pressi di villa Braila, bevono, infastidiscono i passanti e lasciano sempre uno spiacevole ricordo del loro passaggio. Bottiglie di vetro, cartacce e sporcizia fanno da cornice alla panchina, senza contare che alcuni negozianti nelle scorse settimane si erano lamentati del fatto che diversi angoli delle strade venissero regolarmente utilizzati come toilette. Anche di fronte alla saracinesca delle attività commerciali, con il risultato che qualche titolare si è ritrovato a dover pulire prima di aprire.

«Ma che cosa aspettiamo a togliere la panchina dove mai si vede seduta gente normale, quella che normalmente non mette in pratica certi comportamenti incivili?», così sbotta un residente del quartiere, che si è anche premurato di documentare il degrado scattando una foto.

Una rimozione, quella della panchina, che era stata proposta anche da altri abitanti di San Bernardo, spazientiti per la situazione che si è venuta a creare. Non solo: più di un lodigiano si era augurato un maggior passaggio delle forze dell’ordine in viale Italia.

Pochi mesi fa, la zona è stata presa di mira da una baby gang: una decina di ragazzi, sia minorenni che maggiorenni, sono stati fermati all’inizio di maggio dalla polizia per una serie di furti e bravate ai danni dei residenti del quartiere. La questura è riuscita a sgominare la banda, ma i problemi non sono finiti, a giudicare dalle ultime segnalazioni. Oltre agli schiamazzi notturni, i cittadini spiegano che fuori dal supermercato (vittima della situazione) spesso stazionano persone che bevono o cercano soldi ai clienti e ai passanti.

La giunta Casanova ha siglato un’ordinanza contro l’accattonaggio e i venditori abusivi in città, ma gli abitanti della zona chiedono interventi precisi per evitare che gruppi di persone si ritrovino a bere e bivaccare.

Altre lamentele riguardano il parcheggio a fianco del supermercato e della ferrovia, spesso utilizzato come discarica a cielo aperto. Non si contano gli episodi di abbandono di rifiuti: «Non c’è più senso di civiltà, non ci sono parole per definire persone che si comportano in questo modo», aveva scritto al Cittadino il lodigiano Tarcisio Papetti. Infine, c’è chi punta il dito contro coloro che frugano nei cassonetti degli indumenti usati, salvo poi sparpagliare gli abiti sulla strada.

Greta Boni

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
14 commenti.
<< < 1 2 > >>
scontenta 11 settembre 2017 13:54
il problema è la capacità di risolvere le problematiche che si presentano
il mondo ,quindi anche Lodi,è in continuo cambiamento,ogni cambiamento richiede adattamento e soluzioni
se non si fa il proprio dovere, se non ci si adegua ai cambiamenti non si risolve
se poi, come vedo, si continua a mantenere abitudini che non so a quale popolazione o epoca risalgano, i risultati sono una città come questa sporca,senza cura e in evidente stato d'abbandono
bruno59 06 settembre 2017 13:04
giamba, a Londra e altrove esistono da decenni, ma a Londra le forze dell'ordine sono presenti...
p.s.: per ubriacarsi e molestare basta comprare le birre prima delle 20...
Oppure entrare in un bar qualsiasi. Provate a guardare la luna e non il dito.
GIAMBA 05 settembre 2017 07:48
Ringraziamo il gruppo Carrefour che con la brillante decisione di aprire 24h su 24 ha permesso la creazione di questi "bar all'aperto 24h su 24 con tutte le conseguenze del caso,complimenti!
Alessandra73 04 settembre 2017 09:40
Non serve togliere la panchina, servono più vigili e più rigore. Ieri come al solito sono andata a far la spesa al Lidl e non vi dico quante bottiglie e sacchi di spazzatura abbandonati in riva al fiume.. Una vergogna!!
fritzmaspiz 04 settembre 2017 09:23
Come dice cloro62 " supermercato vittima!?!?!?
E' il principale responsabile, quano chiudeva alle 21.00 tutto questo degrado non c'era!?!?!
jena 04 settembre 2017 06:26
Hai ragione Bruno. Prima di tutto le cose importanti. Poi il resto ... magari domani. :-)
bruno59 03 settembre 2017 19:29
Ragazzi questa settimana la pattuglia dei vigili era impegnata a far rispettare il divieto di sosta davanti alla festa del l'unità dalle 19,30 alle 24 ...Divieto di sosta nella savana..
Un pochino di comprensione..
geo 03 settembre 2017 10:31
Invece di eliminare la panchina eliminare il problema no eh!
Cav.Ernesto 03 settembre 2017 09:28
Ma non sarebbe più veloce e produttivo, piuttosto che tediare il pubblico con lettere e foto sul giornale, raccoglierle e gettarle queste 4 bottiglie? La questione della possibilità di trovarsi ad avere a che fare con qualche disagio, risiedendo in periferia, è la solita... Se anche noi del centro ci troviamo ad avere a che fare con rifiuti e minzioni mi sembra più che ovvio che la situazione si ripeta anche in piena periferia...
cloro62 02 settembre 2017 18:13
supermercato vittima???