NEWS
martedì 24 ottobre 2017 ore 04:14
San Luigi Guanella
IL GIORNALE IN EDICOLA
LODI
PAura
Una 40enne di Lodi molestata mentre corre sulla pista ciclabile
9 agosto 2017

Molestata da un uomo in bicicletta mentre fa jogging. La vittima della tentata violenza è una donna 40enne di Lodi, che si è rivolta alla questura e in seguito ha riconosciuto il suo aggressore.

L’episodio è avvenuto lunedì mattina attorno alle 8.30 fra via Vecchia Cremonese e la pista ciclabile che affianca la strada provinciale 26 in direzione di Cavenago. I fatti ora sono stati riferiti alla procura della repubblica, che valuterà come procedere nei confronti dello straniero, un nigeriano con regolare permesso di soggiorno e residente in provincia di Lodi. La donna, secondo la ricostruzione dei fatti, era andata a correre di prima mattina. In via Vecchia Cremonese è stata avvicinata dallo straniero, che l’ha raggiunta alle spalle e le ha rivolto delle pesanti avances, pare “solo” verbali. Lei ha rifiutato e lo ha respinto, dicendo di essere sposata, ma l’uomo non si è arreso subito e per diversi metri è stato al suo fianco.

Arrivati sulla pista ciclabile della provinciale 26, l’uomo si è “arreso” e ha proseguito per la sua strada. Mentre la donna, spaventata, è tornata a casa e poi si è diretta in questura per sporgere la denuncia. Gli agenti dell’ufficio prevenzione generale le hanno mostrato un album fotografico, appositamente preparato, e lei ha riconosciuto quasi con certezza l’uomo che poco prima l’aveva molestata. Si tratta di un volto noto alle forze dell’ordine. Ha fornito anche indicazioni sulla bicicletta che utilizzava e così gli agenti sono tornati in quella zona per un appostamento. E dopo alcune ore di attesa, hanno visto transitare sulla ciclabile la persona che aspettavano e lo hanno fermato.

L’uomo è stato portato negli uffici della questura e identificato. Si tratta come detto di un nigeriano, S.O. le iniziali di 29 anni. Da quanto emerso non avrebbe tentato un approccio fisico nei confronti della donna, ma “solo” verbale. Ora gli atti sono stati trasmessi alla procura, che valuterà come procedere nei suoi confronti e quale ipotesi di reato formulare.

Davide Cagnola

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
43 commenti.
<< < 1 2 > >>
scontenta 13 agosto 2017 23:56
si dice sindaca e come disse O. Wilde "nulla è tanto importante quanto le piccole cose"
peter25 11 agosto 2017 16:01
se il luogo è quello della fotografia l'erba appena appena alta lo rende un posto nascosto e quindi pericoloso. Se invece il luogo non è quello e la foto è di repertorio... l'erna è troppo alta lo stesso !
Aleb 11 agosto 2017 14:27
Rispondo al prof Silvester sulla questione linguistica:
Una regola sul genere grammaticale femminile di ruoli istituzionali e professioni è stata comunque stabilita. l’Accademia della Crusca con un comunicato ha ribadito quanto già scritto nel 2011 nella Guida agli atti amministrativi fatta in collaborazione con il CNR: è corretto usare le parole chirurga, avvocata, architetta, magistrata, ministra, sindaca e così via.

Quindi che Boldrini e Boldroni....Qui la questione però è un'altra....e ripeto...sono qui che aspetto....con calma...non dico nei famosi 100 giorni perché ovviamente è una barzelletta....ma aspetto ;-)
jena 11 agosto 2017 12:28
Voglio crederti Silvester.
bruno59 11 agosto 2017 10:28
Silvester , chiacchiere.
Se le auto parcheggiano in mezzo a corso Mazzini SI ORDINA di intervenire.Punto.
Sono li da sempre!!Ma documentarsi su cosa????
Druido 11 agosto 2017 10:13
@silvester, rosicano rosicano....Sempre pronti a sputare veleno..
jena 11 agosto 2017 10:07
Ovviamente non lei in persona ma i VU stessi non si sono dati una mossa. Quando io personalmente prendo una posizione nuova vedo i miei nuovi collaboratori "correre" e interloquire con me, molto di più del precedente direttore. Rispetto nei confronti del nuovo arrivato. Ma a Lodi ... ci vorrebbe un frustino. Piccolo neh!?
bruno59 11 agosto 2017 09:24
"risanare l'operato, ripeto FALLIMENTARE altrui è molto complicato."

E' lo slogan di tutti, così la colpa è sempre dell'assente.
Silvester 10 agosto 2017 23:51
Jena non è che dalla sera alla mattina il Sindaco può impartire ordini ai vigili urbani, c'è una prassi da seguire, prima bisogna documentarsi delle varie situazioni per studiarne le possibili soluzioni. Abbi fede e vedrai a breve i primi cambiamenti. Molti progetti bollono in pentola e speriamo che si riescano a realizzare e che nessuno cerchi di mettere il bastone fra le ruote, molta gente infatti rosica e ancora non se ne fa una ragione di aver perso le elezioni e continuano a criticare con la loro abituale arroganza e prepotenza.
Masterburner 10 agosto 2017 19:48
ahah questa mi ha fatto ridere giordano!