NEWS
lunedì 26 giugno 2017 ore 08:51
S. Vigilio
IL GIORNALE IN EDICOLA
LODI
Scempio
Cimitero di Lodi devastato dall’ennesimo raid dei ladri
17 giugno 2017

Statue di rame e gesso divelte dalle tombe e portate via, altri monumenti danneggiati. I ladri hanno fatto uno scempio al cimitero Maggiore di Lodi. Una devastazione mai vista prima, forse compiuta su “commissione”, scoperta nei giorni scorsi dai custodi del camposanto e venuta alla luce solo ieri.

Nel mirino le tombe storiche, almeno una decina, che si trovano nel portico che delimita il perimetro del cimitero, in particolare quelle più vicine all’ingresso principale. I ladri hanno anche usato l’argano manuale, utilizzato normalmente per calare le bare nel terreno, per sradicare una statua in bronzo da una tomba nel campo nei pressi della chiesa.

I carabinieri di Lodi hanno effettuato il sopralluogo mercoledì mattina, e hanno avviato subito le indagini, mentre per il Comune è intervenuto un dirigente dell’ufficio tecnico per verificare lo stato delle cose. Alcuni danni, ingenti, sono apparsi evidenti, altri forse verranno scoperti solo quando i familiari verranno a far visita ai propri cari o durante i normali controlli fatti dai custodi.

Per entrare la banda ha forzato i due cancelli che si trovano sul retro del cimitero, verso il nuovo canile. All’interno sono stati portati dei furgoni, mentre per trasportare busti e statue i ladri si sono serviti delle carriole e dei carrelli a disposizione per i servizi funebri. L’impressione è che abbiano agito a colpo sicuro, quasi sicuramente nei giorni precedenti era stato fatto un sopralluogo.

Il raid è durato quasi l’intera notte. Almeno 10-15 le tombe prese di mira. Un monumento cinerario è stato aperto, ma all’interno non c’era nulla oltre all’urna. Spariti alcuni angeli di varie dimensioni, in gesso, e mezzi busti, mentre altri sono stati danneggiati. I ladri hanno provato poi ha staccare un medaglione in bronzo, con un’effigie, da una stele, ma non ci sono riusciti e lo hanno lasciato inclinato; sparita invece una statua a forma di leone che faceva la “guardia” a una lapide in stile egizio: in questo caso è stato divelto anche il cancello in ferro battuto.

Percorrendo il portico si vedono vasi rovesciati e detriti a terra, ma non è facile capire quali tracce siano del raid compiuto dell’altro giorno e quali invece siano lì da più tempo. L’operazione più complicata è stata sottrarre la statua in bronzo, a grandezza naturale, staccata da una tomba vicino alla chiesa, l’unica presa di mira nel campo e non sotto il portico. In questo caso i ladri hanno utilizzato l’argano manuale, spostato da almeno due persone, che si è anche danneggiato per lo sforzo e ora è inutilizzabile.

In passato sono stati numerosi i furti al cimitero, ma sempre di rame, anche con danni ingenti alle strutture. Mai prima d’ora però era stato compiuto un furto simile. Gli ingressi in ogni caso non sono dotati di telecamere ne di allarme.

Ora i carabinieri sono al lavoro per individuare gli autori del furto e chi invece lo ha commissionato. Probabilmente quanto sottratto, il cui valore non è stato calcolato, andrà ad alimentare il mercato nero delle opere arte.

Davide Cagnola

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
16 commenti.
<< < 1 2 > >>
UltrasPice 21 giugno 2017 14:09
mario ma ti faccio una sola domanda: dimmi se hai mai sentito robe del genere negli anni 60/70/80. quando hanno cominciato ?
riguardo agli italiani mafiosi non saremmo considerati tali se i nostri migranti non avessero fatto ne più ne meno quello che stanno facendo i migranti attuali.
soldi facili con prepotenza e rubando senza bisogno di lavorare !!! ostrega !!!
e non continuate a citare salvini come parlate della juve come foste al bar.
Fender 20 giugno 2017 09:14
mario71. Il fuorviante neologismo "buonismo" e' molto utilizzato a causa dell'abuso, da parte di voi buonisti/radicalchic, del termine "razzismo" che usate praticamente sempre a sproposito e per offendere chi ancora ha i neuroni attivi e denuncia il baratro in cui avete portato questo paese.
gic 64 19 giugno 2017 18:36
Mario71 vedrà tra un po' di anni come pagheremo il frutto delle sue parole!!
Istrice 19 giugno 2017 15:35
Ma mettere dei sensori di movimento e centralina che chiama i carabinieri non è una buona idea? Li ha persino il canile li dietro, li ho visti di persona, e li ho anche a casa mia, esterni, funzionano alla grande e non costano cifre assurde.
Sagnussen 19 giugno 2017 14:10
Non hanno rubato rame (ma statue di marmo, candelabri in stile liberty, ecc,), hanno devastato letteralmente il cimitero (alcune tombe sono state aperte, forse speravano di trovarci qualcosa di prezioso), in particolare la parte dove ci sono le tombe più antiche. Da quel che ho visto sabato, il lavoro non è finito, insomma, torneranno, questo è sicuro, e faranno impunemente self service. le razzie di rame dei mesi scorsi non sono servite a niente: si riempiono di soldi taluni carrozzoni estranei alla città e il cui motivo d'essere mi sfugge e non ci sono soldi per piazzare un paio di telecamere (nei paesi anche più piccoli del Lodigiano ci sono riusciti) nel cimitero. E poi cosa aspettavano le autorità a darne notizia? Che qualcuno recandosi alle tombe scoprisse da solo la brutta sorpresa?
xenon 19 giugno 2017 13:22
Scusate, volevo scrivere iussoli al posto di Rizzoli. Prendo l'occasione per farvi notare che a Londra c'è stato un controattentato. A canta' el demi-demi, prima o poi. L'autista di un furgone ha investito un gruppo di musulmani fuori dalla moschea. Gli islamici volevano linciare questo occidentale. Vi risulta che lo stesso trattamento sia stato fatto per i terroristi della loro stessa religione? Siamo solo noi i razzisti, allora? Mio nonno, il saggio, dice:" Racuntela a piru".
alex 19 giugno 2017 12:50
il concetto di prevedibilità Mario accomuna tanto il tuo pensiero quanto il "loro".solo che tu cerchi attraverso la tua "imprevedibilita'" di dare un valore più alto e nobile al tuo pensiero con scarsi risultati peraltro
xenon 19 giugno 2017 12:28
mario71, domani leggeremo le stesse cose o le ascolteremo ai Tg e anche dopodomani. Cosa fanno loro per non far nascere il razzismo? Ora si discute dello Rizzoli, voglio ricordare che i recenti attentati sono stati fatti da persone con la nazionalità europea. Li abbiamo integrati e loro ci pugnalano alle spalle. Forse c'è da preoccuparsi?
fra diavolo 19 giugno 2017 12:05
Oltre a questi animali senza rispetto bisognerebbe punire chi compra questo materiale palesemente rubato.
Vigliacchi.
mario71 19 giugno 2017 11:33
Soliti commenti prevedibilissimi.
Si ragiona per etnie.
I rumeni sono tutti ladri, gli ebrei sono tutti usurai, poi ci sono i rom, gli albanesi, etc. (stando a questo modo di ragionare, gli italiani sarebbero tutti mafiosi).
E' la definizione tecnica di razzismo.
Poi, ovviamente, chi non ragiona per etnie è un buonista (ma chi avrà coniato questo abusato e fuorviante neologismo? Ah sì, deve'essere uscito dalla mente sopraffina del filosofo Matteo Salvini).
Che tristezza