NEWS
venerdì 21 luglio 2017 ore 18:29
S. Lorenzo da Brindisi
IL GIORNALE IN EDICOLA
LODI
Arte
A Lodi domenica l’inaugurazione ufficiale della cattedrale vegetale
21 aprile 2017

Domenica 23 aprile alle ore 16 si inaugura a Lodi la Cattedrale Vegetale di Giuliano Mauri, il primo artista italiano a far parte del movimento ART IN NATURE, grazie all’incontro con Vittorio Fagone e Dieter Ronte nel 1981. Interverrà il critico d’arte Philippe Daverio, a seguire un concerto della Franchino Gaffurio.

La cattedrale vegetale di Lodi è uno dei molti progetti incompiuti di Giuliano Mauri scomparso a soli settantuno anni, il 29 maggio del 2009. Finalmente dopo quasi otto anni si è giunti all’inaugurazione di quest’opera monumentale voluta dalla famiglia e realizzata grazie al Comune di Lodi, alla Regione Lombardia e a molti sponsor privati.

L’opera occupa un’area di 1.630 mq ed è costituita da 108 colonne di legno (dal diametro di 1,20 m ciascuna); alta circa 18 m, lunga 72 m e larga 22 m. La struttura ospita 108 querce e ne guiderà la crescita.

Mauri costruiva architetture vegetali con l’intento di recuperare un dialogo profondo con i luoghi. In questa direzione si è sempre collocato il suo lavoro, attento a lasciare i segni minimi, essenziali, lievi, nella prospettiva di una sorta di continuità, o di reciproco completamento, tra arte e natura.

Esistono altre due cattedrali di Mauri in Italia, ad Arte Sella (Borgo Valsugana, Trento, 2001) e al Parco delle Orobie (Bergamo, 2009), visitate ogni anno da migliaia di visitatori.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
7 commenti.
jena 24 aprile 2017 12:03
Aristide sembra che a Lodi siano tutti milionari. Più buttano via i loro soldi più son contenti. Come si possono chiamare codesti?
ARISTIDEZUCC 23 aprile 2017 20:39

Se lodi ha ha un bilancio dissestato e il commissario ha deciso di aumentare tasse forse invece di spendere soldi per la cattedrale nel deserto potevano fare lavori più urgenti e importanti . Mi piacerebbe vedere tutti i conti fino all'ultimo euro e capire se è' stata fatta gara .
PAMPURIO 23 aprile 2017 14:13
Inaugurazione vergognosamente in funzione delle elezioni amministrative. Sarebbe come inaugurare una cattedrale dopo che si sono gettate le sole fondamenta.
Ma tant'è, il teatrino dei politicanti è fatto anche di questa inutile propaganda. Andateci voi.
castagna 21 aprile 2017 22:08
davvero inguardabile a mio avviso
comunque complimenti per i commenti...riuscite a tirare in ballo la politica anche per queste ca.....
macchia 21 aprile 2017 19:37
sperando che l'area di accesso sia un po' più vivibile del mese scorso e ci siano indicazioni di dove sia l'accesso e le reti del cantiere siano state tolte
miriam 21 aprile 2017 19:10
caro xenon l'opera non è del PD ma del grande Mauri....e sicuramente saranno in tanti ad apprezzarlo, indipendentemente dal credo politico....
xenon 21 aprile 2017 17:16
Tranquilli che all'inaugurazione ci saranno anche quelli che scrivono che a Lodi non si fa nulla. Tanto per curiosare. Cercheranno il pelo nell'uovo, per dare la colpa al PD.