NEWS
lunedì 23 ottobre 2017 ore 13:37
S. Giovanni da Capestrano
IL GIORNALE IN EDICOLA
CENTRO
Caselle Lurani
Mamma e figlia denunciate: coltivavano marijuana in casa
14 settembre 2017

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lodi, con i militari della stazione di Sant’Angelo Lodigiano, al termine di una perquisizione domiciliare, hanno segnalato quali assuntori di stupefacenti e denunciato per coltivazione di marijuana una mamma 49enne con la figlia 19enne di Caselle Lurani.

I Carabinieri, durante un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati concernenti le sostanze stupefacenti, hanno dunque proceduto alla perquisizione domiciliare dell’abitazione delle due donne, rinvenendo in un vaso dieci piante di marijuana alte circa 20 centimetri, oltre che a 0,5 grammi della stessa sostanza già essiccata e 0,5 grammi di hashish. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro, in attesa delle verifiche qualitative.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
16 commenti.
<< < 1 2 > >>
B.J. 18 settembre 2017 07:48
Le statistiche di Xenon Lasciano il tempo che trovano.. nelle carceri Americane il rapporto dei detenuti negri nei confronti dei bianchi è 6:1. Faccia lei in percentuale. L'emarginazione porta i suoi risultati. D'altronde, il nickname esprime chiaramente le sue idee
xenon 17 settembre 2017 08:50
Cloro, l'ha detto uno che nel tempio menava di brutto a destra e a manca a chi non rispettava il luogo dove era ospitato. Una regola da seguire.
renato590 16 settembre 2017 09:53
Stranieri, italiani, il problema non è il passaporto o la percentuale del delinquere, che ognuno interpreta alla sua maniera. Il problema è che non vengono applicate le leggi, i processi durano anni,la magistratura è una casta intoccabile. Le forze dell'ordine arrestano oggi e domani sono già a casa. Cerchiamo di capire senza fermarci ad una guerra tra poveri italiani e stranieri. Basta altre leggi, applicare quelle che già ci sono. E se c'e' da espellere, espellere!
cloro62 15 settembre 2017 16:52
tempo e energie dei carabinieri sprecati. in altre parti del mondo, molto più civili del'Italia, la coltivazione della marijuana per uso personale è legale. e prima di esprimere giudizi sulla "mamma" bisogna sempre pensare chi è senza peccato scagli la prima pietra. indovina un pò chi lo ha detto?
xenon 15 settembre 2017 15:40
Per rinfrescare la memoria di qualche pigro e disattento, gli stranieri in Italia, regolari, irregolari, clandestini e non, sono sei milioni. Sono il 10% della popolazione. Nelle carceri, dati del 2016, sono il 35%. Non tutti sarete così intelligenti da capire.
UltrasPice 15 settembre 2017 14:17
prodotto a km 0 e uno spacciatore in meno per strada...
gic 64 15 settembre 2017 12:30
Fate poco gli spiritosi ! 8 reati su dieci sono commessi da stranieri.
renato590 15 settembre 2017 11:38
E se invece fossero italiani? Mi permettete una battuta fuori luogo: Sugli stranieri "Non bisogna fare di tutt'erba un fascio".
Marius68 15 settembre 2017 11:16
E' il loro lavoro quindi bravi.
0.5g avranno trovato una bilancia cosi sensibile? Quella dell orefice
xenon 15 settembre 2017 09:26
B.J. giustifichi i reati degli stranieri, solo perchè lo fanno gli italiani? Nell'articolo non si parla di nazionalità ma solo di residenza. Camomilla in casa ne hai?