NEWS
mercoledì 20 settembre 2017 ore 02:03
Ss. Andrea Kim e compagni
IL GIORNALE IN EDICOLA
CENTRO
Sant’Angelo
All’asta il battello inutilizzato
3 settembre 2017

Le acque le ha solcate un paio di volte. Il tempo di una prova in Lambro, per verificarne gli usi futuri, in caso di emergenza ed esercitazione. Niente più di questo, però. Dal 2004 ad oggi, è rimasto sostanzialmente in magazzino, sostituito negli usi in acqua da un mezzo più agile e piccolo. Acquistato con una spesa di 29 mila euro più Iva, andrà all’asta il battello pneumatico fluviale in dotazione alla protezione civile di Sant’Angelo Lodigiano. Oltre 5 metri e 40 di lunghezza per 2,50 metri di larghezza, omologato per 12 posti, il maxi gommone non è mai stato usato dal gruppo comunale di protezione civile. Per cui, il mezzo andrà all’asta, come deciso - nei giorni scorsi - dalla giunta Villa, che ha dato mandato al dirigente unico di allestire una procedura di vendita, in cui sarà stabilito anche il valore di base. Che non potrà che essere molto al di sotto dei 29 mila euro spesi nel 2004 dall’acquisto.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
7 commenti.
anonimusV 12 settembre 2017 07:00
Ma si dai ve lo compro io a 50 mila euro.
anonimusV 04 settembre 2017 19:11
"Che non potrà che essere molto al di sotto dei 29 mila euro spesi nel 2004 dall’acquisto".E L'ASINO CHE VOLA CHE FACEVA DA GUARDIA AL BATTELLO A QUANTO LO VENDONO ?
scontenta 04 settembre 2017 13:34
piace molto comprare, poi manutenzione e utilizzo non interessano
Pengyou 04 settembre 2017 12:14
Dal 2002 al 2007 c'era in carica quale sindaco il sig.. Giuseppe Carlin di forza Italia affiancato da diversi leghisti.
Perché non sentire il loro parere su questa brillante decisione?
Dx o sx per me pari sono. Ambedue dimenticano troppo spesso che bisognerebbe scegliere in base alla meritocrazia e non in base al colore politico che troppo sovente si è dimostrato ballerino.
RIN 04 settembre 2017 12:04
Spreco di denaro pubblico! Questi sono investimenti con le tasche dei cittadini. Il piccolo rispecchia il grande. Detto tutto! Poi ci lamentiamo che abbiamo tasse esagerate. Dovrebbero pagare chi ha avuto la brillante idea di acquistare un mezzo senza verificare la fattibilità di navigazione. Al tizio (o tizi) addebitiamole il costo!!!!!!!
GIAMBA 04 settembre 2017 07:46
Chi e con che criterio acquisto' questo mezzo inutile? Perchè non si è fatta chiarezza? Ennesimo spreco di risorse...Si sarebbero potuto acquistare molte altre attrezzature utili!
aterossakkom 04 settembre 2017 00:38
ahahahaahhaa... se lo terrano per altri 13 anni prima che qualche stolto sborsi qualcosa vicino ai 29.000 euro spesi... chissà in che stato di manutanzione
sarà stato tenuto dopo 13 anni dimenticato in rimessa...