NEWS
mercoledì 29 marzo 2017 ore 09:12
S. Secondo
IL GIORNALE IN EDICOLA
CENTRO
il caso
Studenti chiusi nel bus, arrivano i carabinieri
16 febbraio 2017

Multe a raffica sull’autobus Line a San Colombano, e per i controlli l’autista chiude le porte e trattiene i ragazzi sul pullman per quasi un’ora. Un gruppetto di giovanissimi rompe le porte e riesce a scappare, altri minori vengono lasciati sulla provinciale 23, gli altri rimangono “sequestrati” sul bus fino all’arrivo dei carabinieri. È stato caos totale ieri sull’autobus della Line di rientro da Codogno alle 13,30. «Costi salati, viaggi senza sicurezza e metodi da Stasi» le famiglie sono infuriate e non si escludono denunce.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
34 commenti.
<< < 1 2 > >>
fra diavolo 21 febbraio 2017 12:56
@AlesSac concordo con te.
Ho viaggiato per quasi 5 anni tra codogno e casale per andare a scuola all IT IS e vi posso assicurare che un pulman carico di ragazzi é quasi come un pulman di ultras. Ho sempre trovato autisti gentili ed educati ma qualche volta anche il piú gentile ed educato di tutti aveva I suoi 5 minuti e reagiva a quello che gli succedeva intorno (piedi sui sedili, gente che scriveva ovunque etc…).
Ci sono pochi dettagli per dare un commento appropriato alla questione ma credo che tutti dovremmo ricordarci di 2 cose:
- Se non hai il biglietto/abbonamento sei nel torto e ti spetta una multa.
- L’educazione su un trasporto pubblico non puó essere proporzionale alla qualitá del servizio.
E con questo mi rivolgo a chi giustifica qualsiasi comportamento del proprio figlio.
In ogni caso “sequestrare” delle persone su un pulman é sbagliato e va a creare disagio anche a chi é in possesso di regolare permesso di viaggio.
cloro62 17 febbraio 2017 14:04
tamau sudad è molto ma molto lodigiano. ma lo possono sapere solo i veri lodigiani. :)
Gnp_74 17 febbraio 2017 14:00
Fender, Tamau è un termine un pò in disuso, un suo sinonimo sarebbe "marter" per un lodigiano non penso ci voglia la traduzione in italiano né! :-)
Taman Shud 17 febbraio 2017 11:55
@xenon da dove vengo io poco importa. Sto cercando di capire che nesso logico c'è tra telefono azzurro (da te citato) e questo articolo. Qui si sta parlando di una situazione ben diversa a mio parere.

@cesarere sul serio? :)
AlesSac 17 febbraio 2017 10:15
ma un commento su autisti e controllori pestati perchè si sono permessi di chiedere un po' di rispetto o il titolo di viaggio? Ma basta commentare con luoghi comuni! Come sempre ci sono i brave persone e non; fra i ragazzi, fra i genitori, fra gli autisti e fra tutti coloro che salgono in cattedra e sputano sentenze solo perchè hanno a disposizione una connessione internet senza avere quella con l'angolo del cervello deputato al buon senso.
Fender 17 febbraio 2017 09:41
cesarere. Mi avete incuriosito: cosa significa tamau???
miriam 17 febbraio 2017 09:27
sicuramente sono i genitori che devono vigilare sui biglietti di viaggio dei figli...Io ogni mese già in anticipo acquisto l'abbonamento per mio figlio; ma vi dirò di più che un giorno il mio figliolo aveva il biglietto giornaliero e si era dimenticato di obliterarlo...Sapete cosa ha fatto??? quando è sceso dal treno ha gettato il biglietto anche se non convalidato....Sono molto contenta di questo gesto...saluti
ange 17 febbraio 2017 02:52
Multe a raffica significa una cosa sola, molti ragazzi fanno i furbi e a pagare sono sempre i soliti. Con loro e non con i conducenti bisogna prendersela. Se tutti fossero in regola con i titoli di viaggio per controllare un automezzo ci vorrebbero solo cinque minuti, non un'ora e il conducente o il controllore sarebbero ben lieti di sbrigarsela alla svelta.I furbetti invece no, hanno tutto l'interesse che nasca una gazzarra per non pagare e farla franca. E allora cosa facciamo, dobbiamo sempre sottometterci ai furbetti!
cesarere 16 febbraio 2017 17:01
Xenon, tamau sudad mi sembra lodigianissimo

Tamau, erano anni che nn sentivo questa espressione
italia1971 16 febbraio 2017 16:42
E' sufficiente come si fa su altre linee mostrare il titolo di viaggio all'autista nel momento in cui si sale. Funziona a New York, può funzionare anche a San Colombano. Il sequestro è semplicemente inapplicabile e mi pare sia tuttora un reato