NEWS
lunedì 23 ottobre 2017 ore 13:39
S. Giovanni da Capestrano
IL GIORNALE IN EDICOLA
BASSA
finto tecnico
Codogno, spray urticante per derubare due anziani
28 settembre 2017

Finto tecnico dell’acqua tenta di raggirare gli anziani genitori dell’ex assessore Elisabetta Muggiasca, e per stordirli cosparge della polvere al peperoncino nei bagni della loro abitazione a Codogno. I coniugi, 87 anni lui e 85 lei, hanno dovuto rintanarsi sul balcone fino a che areando i locali non se n’è andato l’odore prodotto dalla sostanza urticante spruzzata dal malfattore. Il fatto è avvenuto ieri intorno alle 12.30, quando il malvivente, un italiano sulla quarantina, si è presentato a casa dei coniugi dicendo di essere un tecnico che doveva controllare il contatore.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
3 commenti.
Piero 29 settembre 2017 06:43
un modo per evitare questi spiacevoli incontri ci sarebbe.Sostituire i contatori con altri che trasmettono automaticamente la lettura come hanno l'Enel,i gestori di telefonia etc.A Codogno l'ASMU ha mandato ai clienti con la cartolina di lettura del consumo x 26-30 sett 2017 solo che poi ha stabilito un controllo con suoi tecnici a casa degli utenti il 28 sett mattino...che senso ha queso?Da me non sono venuti o il tecnico ha suonato un solo squillo e mia madre anziana non lo ha sentito ma non ha neppure lasciato una ricevuta come facevano altre volte.Non lo hanno ancora capito che la gente e' ora diffidente leggendo casi come questo.La tecnologia c'e'...usiamola
jena 29 settembre 2017 01:12
Bravissima xenon. Perché c'è ancora gente che li fa entrare? Perché i figli non ... ? Perché xenon leggi gli articoli e non capisci cosa c'è scritto? Un consiglio spassionato: Rileggi sempre 5 volte e poi rifletti. E poi non scrivere nulla.
xenon 28 settembre 2017 12:59
Ma c'è ancora gente che li fa entrare? Perché i figli non li mettono in guardia? Ci fosse ancora il pubblico ludibrio, per questi mascalzoni delinquenti, si farà a gara per essere in prima fila.