NEWS
venerdì 20 ottobre 2017 ore 18:18
S. Maria Bertilla Boscardin
IL GIORNALE IN EDICOLA
BASSA
Finanza
Medico lodigiano indagato per truffa ai danni dello Stato e peculato
21 settembre 2017

In dieci anni rilascia 14mila certificati di idoneità sportiva agonistica emettendo solo 700 fatture. È accusato di aver evaso al fisco 700mila euro, il 64enne S.G. di Codogno, ex primario di cardiologia nonché medico sportivo dell’Asl di Casale oggi in pensione, denunciato dalla Guardia di finanza di Lodi per peculato e truffa aggravata. La tenenza di Casale nei giorni scorsi ha notificato al medico un’ordinanza emessa dal Gip presso il tribunale di Lodi con cui sono stati sottoposti a sequestro 136.546 euro reperiti sui suoi conti correnti: la cifra corrisponde al denaro illecitamente trattenuto dal medico dal 2005 al 2015, quando secondo le indagini delle Fiamme gialle avrebbe fatturato solo 700 dei 14mila certificati di idoneità sportiva agonistica rilasciati ad altrettanti atleti delle società sportive dilettantistiche del Lodigiano e Piacentino, per le quali S.G. era diventato un punto di riferimento. Di questi 14mila certificati, all’incirca 8mila sarebbero stati emessi da S.G. nella veste di medico sportivo in regime di intramoenia allargata (modalità che consente ai medici degli ospedali di erogare le prestazioni al di fuori del normale orario di lavoro utilizzando le strutture ambulatoriali e diagnostiche dell’ospedale stesso a fronte del versamento all’ente ospedaliero di una quota del compenso ricevuto) presso l’Asl di Casale, omettendo il rilascio della prescritta ricevuta fiscale ed evitando così di corrispondere all’ex Asl lodigiana la quota di spettanza pubblica, pari al 27,63 per cento del compenso ricevuto dal medico. Nel decennio 2005-2015, S.G. avrebbe quindi rilasciato certificazioni mediche sportive senza emettere i prescritti documenti fiscali per quasi 500mila euro, evadendo le relative imposte dirette e trattenendo indebitamente la quota spettante all’Ente sanitario. L’operazione di polizia giudiziaria prende le mosse da un’attività di verifica fiscale avviata nel 2015 che ha fatto emergere importanti anomalie documentali relative alle visite mediche effettuate dal medico in regime di convenzione con la struttura sanitaria pubblica (ex Asl oggi Ats). Informata dei fatti, la procura della Repubblica di Lodi ha quindi avviato le indagini volte ad appurare le irregolarità e il relativo “danno” economico a svantaggio dell’ex Asl lodigiana. Gli accertamenti bancari hanno confermato le ipotesi di peculato e truffa ai danni dello Stato e accertato circa 700mila euro sottratti a tassazione. Il professionista fatturava in pratica meno del 10 per cento delle prestazioni svolte. Oltre alla denuncia a piede libero e al sequestro del denaro, S.G. è stato segnalato alla procura generale presso la Corte dei Conti di Milano per la valutazione delle responsabilità da danno erariale.

Laura Gozzini

Sotto inchiesta

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
18 commenti.
<< < 1 2 > >>
Druido 28 settembre 2017 17:42
Sei perdonata @Louise :)
LouiseMichel 25 settembre 2017 15:14
Ah, già dimenticavo che tutto quello che è nato a sud dell'Eridano non vale come risorsa autoctona. me ne scuso con i Veri portatori della razza..
Sagnussen 24 settembre 2017 15:34
@ LuoiseMichel la sua battuta su " le nostre risorse del valoroso Nord" farà anche ridere (più o meno) se non fosse che, escludendo la residenza, in questo caso proprio non "c'azzecca" (citazione)
LouiseMichel 24 settembre 2017 00:21
e perchè never summer? sottolineare l'ipocrisia e l'ottusità di chi si sente minacciato e aggredito da chi chiede pochi spiccioli e poi non fa una piega a farsi derubare dai professionisti 'per bene' per me è tanto liberatorio...
cloro62 23 settembre 2017 08:55
stava lottando contro roma ladrona capitale di questa itaglia!!!! un eroe.
jena 22 settembre 2017 19:59
Hai ragione UltrasPuce. Ricordo anch'io Gengy che farneticava. Ma poi scappa sempre. Si vergogna di aver scritto certe falsità.
UltrasPice 22 settembre 2017 14:42
gengis ricordi in altro post quando portasti sul palmo di mano la categoria che non potrebbe non farci del bene avendo fatto il giuramento di ippocrate ?
ti risposi che come ci sono medici bravi e altri meno bravi ci sono medici onesti e medici disonesti.
e questo riguarda tutte le categorie di professionisti...
campon 22 settembre 2017 09:42
Medici,dentisti e compagnia bella,fanno a gara a chi riesce a evadere di piu' il fisco. Disonesti!!!!
never summer 22 settembre 2017 08:43
LouiseMichel forse è meglio che non commenti..
LouiseMichel 21 settembre 2017 23:20
Eh ma come siete severi, queste sono le nostre risorse del valoroso Nord che fan girare l'economia. Mica come quei delinquenti che chiedono l'elemosina nei parcheggi...