NEWS
martedì 24 ottobre 2017 ore 04:16
San Luigi Guanella
IL GIORNALE IN EDICOLA
BASSA
La vicenda
Il capotreno che ha inscenato l’aggressione rischia il licenziamento
29 luglio 2017

Il capotreno che ha simulato l’aggressione mercoledì scorso a Santo Stefano ora rischia la sospensione dal servizio o addirittura il licenziamento. Trenord sta valutando infatti la posizione del 45enne di Casatisma, in provincia di Pavia, e non è esclusa nemmeno una richiesta di risarcimento a suo carico per l’interruzione del servizio provocata dallo sciopero indetto dai sindacati dopo il suo accoltellamento. Già ieri è circolata la cifra di 300mila euro. Ma si tratta di misure che non sono state ancora prese e dall’azienda non trapela nessuna conferma.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
5 commenti.
paolo 30 luglio 2017 20:19
lo devono licenziare e i sindacati non devono coprirlo e dovrebbe dare indietro i soldi per lo sciopero, sicuramente è un leghista o fascista e razzista
Trattorino86 30 luglio 2017 09:36
Ah, non l'hanno ancora fatto?
miriam 29 luglio 2017 18:35
questo capotreno più che pensare di punirlo, devono pensare di dargli un sopporto psicologico ed aiutarlo....
Stella 29 luglio 2017 17:07
Rischia??? Calci nel sedere e a casa!!
Ulsan1 29 luglio 2017 16:05
Ma come rischia il licenziamento !!!!!
Lavori forzati per minimo 10 anni e pagare tutti i danni derivati.