NEWS
CHIESA
LA VISITA
Da Amatrice ad Arquata del Tronto, il Papa visita l’Italia del terremoto
4 ottobre 2016

Nelle terre del sisma, per dare speranza a chi ha perso tutto, o quasi. È il senso della visita di Papa Francesco nell’Italia squassata dal terremoto dello scorso 24 agosto. In mattinata il Pontefice è arrivarto ad Amatrice, in macchina, assieme al vescovo di Rieti, Domenico Pompili. Prima tappa la nuova scuola, realizzata a tempo di record, dove il Papa ha incontrato i bambini. «Ho sentito il bisogno di essere vicino alle popolazioni colpite dal terremoto» e «non sono venuto prima per non creare problemi. Non volevo dare fastidio», ha detto Papa Francesco, che dopo Amatrice si è spostato negli altri centri più colpiti dal terremoto, Accumoli e Arquata del Tronto.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
3 commenti.
never summer 05 ottobre 2016 17:40
a posto
Gengiscan 04 ottobre 2016 15:40
Mi associo alla signora MIRIAM,e se possiamo andiamo alla Santa Messa per tutti noi e le intenzioni di PapaFrancesco oltre che al nostro consueto lavoro,pregando affinché tutti abbiano un lavoro e tanta Fede e speranza .
miriam 04 ottobre 2016 11:26
La prova è stata grande ma anche il conforto non è da meno...Uniamoci al Santo Padre per abbracciare tutta questa Gente....