NEWS
domenica 20 agosto 2017 ore 23:03
San Bernardo
IL GIORNALE IN EDICOLA
SUDMILANO
Vizzolo
Nuova morte sospetta al Predabissi
12 gennaio 2017

Muore al Predabissi, la famiglia chiede la cartella clinica per fare causa e avere giustizia. Il dramma si è consumato il 28 dicembre: Ernestina Dadda, 66enne di San Zenone, è entrata in ambulanza al Pronto soccorso di Vizzolo per una perdita di sangue dal naso. Era circa mezzanotte e mezza quando la donna è stata ricoverata in ospedale e la mattina alle 11 si è spenta, lasciando il suo unico figlio e il marito senza parole, ma con il desiderio di capire cosa sia accaduto. «Non è possibile morire così a 66 anni senza un motivo valido e senza nessuna spiegazione. Ora vogliamo solo chiarezza» spiegano i parenti.

Un caso drammatico che fa finire l’ospedale di Vizzolo ancora sulle prime pagine dei giornali dopo l’inchiesta dei giorni scorsi per la morte di un bambino prossimo alla nascita. L’amministrazione dell’Asst guidata da Mario Alparone replica e dà la sua versione dei fatti.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
2 commenti.
mau77 13 gennaio 2017 10:35
ha ragione Flyerduck .... per carità se ci sono dei sospetti fondati nulla da dire, ma è anche vero ( purtroppo è la vita ) che possa sopraggiungere qualcosa improvvisamente, e poi sentir dire come dal meccanico : " ma la mia macchina è sempre andata bene ..." si ma si puo' anche guastare e lascicarti a piedi senza preavviso.
Flyerduck 12 gennaio 2017 14:36
"...chiede la cartella clinica per fare causa..."
Magari bisognerebbe prima capire di cosa abbia sofferto, perché - novità non di oggi - la gente purtroppo muore e lo fa per mille cause.
E' ora di smetterla di sventolare cause, perché non vi aiutano ad essere più tutelati ma solo ad incentivare la medicina preventiva, quindi a prescrivere 123 esami prima di prendere una decisione medica.
Il paziente muore, ma il medico - spaventato dalle possibili implicazioni legali - non avrà nessuna conseguenza se non gli somministra cure prima dei 123 esiti.