NEWS
mercoledì 24 maggio 2017 ore 06:03
S. Vincenzo di Lérins
IL GIORNALE IN EDICOLA
LODI
Degrado
Droga, bivacchi, cantieri: i parchi di Lodi vietati ai bambini
20 marzo 2017

Parchi “vietati” per i bimbi: le mamme, spesso e volentieri, preferiscono evitare di far giocare i più piccoli in alcune aree verdi della città del Barbarossa, spostandosi altrove. Accade per esempio in zona Laghi, oppure in via Fascetti, dietro alla stazione. A frenare i genitori è spesso la presenza di sporcizia, sommata alla poco raccomandabile frequentazione dei parchi.

Il caso più eclatante è ancora una volta quello di via Fascetti. Nei giorni scorsi un residente ha segnalato alla redazione del «Cittadino» che cestini e panchine erano circondate da rifiuti: «C’è chi si ferma in compagnia nel parco di via Fascetti, anche stranieri, beve vino, mangia e poi lascia tutto sul prato. Di conseguenza nessuno si avvicina e nessuno più utilizza panchine e cestini».

Più volte la polizia è intervenuta - e interviene tuttora - per fermare lo spaccio all’interno dello spiazzo di via Fascetti, un altro dei problemi che impedisce alle famiglie di portare i piccoli a giocare. Un restyling dell’area non guasterebbe, soprattutto perché il vialetto di cemento all’interno è dissestato e uno degli scivoli è praticamente nascosto da un cespuglio. Di certo questa non è una delle mete preferite dei genitori con figli.

In città, inoltre, c’è chi si tiene alla larga anche dal parco della zona Laghi, soprattutto dopo le lamentele registrate la scorsa estate e legate soprattutto allo “stazionamento” di stranieri e all’abitudine di alcuni frequentatori di utilizzare l’area verde come toilette.

L’Isola Carolina è un polmone verde che sta molto a cuore ai lodigiani, ma anche in questo caso numerose famiglie si tengono alla larga dal parco.

In più di un’occasione le mamme hanno chiesto più controlli tra i vialetti, non è raro trovare bottiglie e lattine di alcol sparpagliate tra i giochi dei più piccoli, in passato è spuntata persino qualche siringa. Chi evita l’Isola Carolina si augura una maggiore manutenzione, dei vialetti e degli arredi urbani posizionati all’interno, così come un rilancio del parco a 360 gradi.

Infine, anche se per motivi molto diversi, in questo momento il parco di via Piermarini è “off limits”, ma a causa di un cantiere.

Greta Boni

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
41 commenti.
<< < 1 2 > >>
discotek 03 aprile 2017 12:36
Queste sono le politiche del pd, a lodi stanno somparendo posti di ritrovo per i giovani con i cittadini che si lamentano "per il casino" cioè musica e ragazzi che si divertono e stanno crescendo sempre di più posti di ritrovo per sta gente che beve vino in cartone afgano nei parchetti e lascia la merda in giro, sono anche le scelte dei cittadini che hanno portato a questo perciò non lamentatevi,vi lamentavate del casino di giovani, bar, locali e ora avete sti problemi, rifletteteci.
burian 22 marzo 2017 13:34
tarapia scrivimi qui che ti mando un po' di link

zburianz@gmail.com
burian 22 marzo 2017 13:33
cp harlock, non parlavo di un centro sociale nel senso che sai, quello c'è già tra l'altro, intendevo un grande centro culturale per la città, immerso nel verde, con magari una parte del polo universitario lì invece che dietro la tangenziale, e potevano esserci mille altre idee in un posto unico come quello, occasione persa
alex 22 marzo 2017 13:19
purtroppo quella di spezzatino è una verità
Pedrita 22 marzo 2017 12:05
soncino@email.it si, e quindi?fortunatamente si e mi da tremendamente fastidio vedere questa gente non fare niente tutto il giorno!qualcosa da obiettare???
MountainBike 22 marzo 2017 11:31
...di sera al buio circolano con biciclette senza nessun congegno di illuminazione, il codice della strada esiste solo per noi Italiani???
sergioalessi 22 marzo 2017 09:26
non preoccupatevi. la Prefetta riporterà l'ordine come stanno facendo del resto tutti i prefetti in italia
sergioalessi 22 marzo 2017 09:24
si lamentano delle deiezioni canine non raccolte ma di quelle umane nessuno dice niente?
Fender 22 marzo 2017 07:57
xenon. Purtroppo per lei i dati non me li ha forniti nessuno.... sono quelli ufficiali che puo' trovare ovunque. E sono che questi dati ufficiali sono deficitari per difetti. Chissa' quanti altri "ospiti" non sono neppure stati censiti. Sulla solfa della guerra in siria, aggiunga la situazione della libia che ha scatenato il finimondo grazie all'intervento dei francesi e della NON europa che, con l'appoggio di napolitano e del suo pd tutto, esautorarono di fatto l'ultimo governo italiano democraticamente eletto, trascinandoci nella peggior sciuagura in cui potessimo incappare. Ed i risultati si vedono! Eravate cosi' furbi da ridere della politica estera del governo berlusconi da averci portato in fondo al baratro. Un giorno un tribunale ne condannera' tanti per alto tradimento.
tarapia 21 marzo 2017 23:12
ciao burian, abito anche io in zona fascetti e sono scandalizzato quanto te dall'ennesima colata inutile di cemento...detto questo vorrei chiederti a cosa ti riferisci quando parli di allargamento del parco esistente, e’ qualcosa che e’ previsto nel progetto? E in quale punto il parco si allarghera’? te lo chiedo perche’ mi sta molto a cuore la sorte del verde in questa martoriata citta’…fammi sapere!